Perchè lo faccio

taglio reticolati

Se mi chiedi perché lo faccio, ti dirò: “vieni con noi per un giorno, e prova!”.
La sera avrai l’uniforme madida di sudore, avrai marciato, fatto manovre e simulazioni. Ma avrai anche riso e scherzato, cantato a squarciagola, e gridato forte il nome del battaglione.
La sera poi quando tutti partiranno, sparsi per l’Italia, come le schegge propagate da una granata, se ti sarà rimasto nel cuore un segno profondo come un cratere, allora ti sentirai come uno di noi. Avrai voglia di ritornare e riabbracciare tutti inquesta grande famiglia.
Adesso che hai capito perché lo faccio, chiedi a te stesso perché lo faresti.
Se poi nella testa hai troppe domande, le faremo tacere a suon di passo, con un bicchier di vino, o un canto goliardico.
Chi siamo noi?
Vieni e capirai